Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok

Le guide › Le prestazioni previdenziali

IL SISTEMA DI CALCOLO CONTRIBUTIVO


Il sistema di calcolo contributivo introdotto dalla  legge n. 335/1995 consiste nel moltiplicare il montante individuale - costituito dalla somma dei contributi soggettivi versati alla Cassa, rivalutati, su base composta, al tasso di capitalizzazione della variazione media quinquennale del PIL (Prodotto Interno Lordo) - per il coefficiente di trasformazione relativo all'età raggiunta al momento della domanda, di cui alla tabella di seguito riportata:

Coefficienti di trasformazione in vigore dal 2016 fino al 2018
Età Coefficienti di trasformazione
57 4,246%
58 4,354%
59 4,468%
60 4,589%
61 4,719%
62 4,856%
63 5,002%
64 5,159%
65 5,326%
66 5,506%
67 5,700%
68 5,910%
69 6,135%
70 6,378%
71 6,643%
72 6,930%
73 7,245%
74 7,590%
75 7,971%
76 8,391%
77 8,853%
78 9,358%
79 9,912%
80 10,522%

 

Il sistema di calcolo contributivo trova applicazione:

  • Dal 1/01/2003 alle pensioni contributive;
  • Dall'ottobre 2004 ai supplementi di pensione di vecchiaia e dal 2007 a quelli delle pensioni di anzianità;
  • Dal 1/01/2007 in "pro rata" alle pensioni di anzianità per l'anzianità contributiva successiva al 31/12/2006;
  • Dal 1/01/2007 in "pro rata"  alle pensioni di vecchiaia anticipata (65 anni di età e 30 di anzianità contributiva) di cui all'art. 34, comma 3,  reg. prev. (norma transitoria);
  • Dal 1/01/2009 in "pro rata" a tutte le pensioni (eccetto l'anzianità) per le annualità eccedenti i 40 anni di anzianità contributiva;
  • Dal 1/01/2010 in "pro rata" alle pensioni di vecchiaia anticipata  di cui all'art. 34, comma 6, reg. prev.